Controllo tarature

Idrometrica s.r.l., su richiesta, farà seguito alle intese telefoniche inviandovi la sua migliore offerta per la taratura dei misuratori dell’acqua. A tal proposito pensiamo sia necessario fare una piccola premessa: Il misuratori dell’acqua sono a getto unico tangenziale, cioè l’acqua, scorrendo, urta le palette di una turbina che trasmette il suo movimento ad un complesso di ingranaggi che ne determinano il consumo.

Il rapporto tra velocità e quantità è regolato da un apposito sistema di taratura all’interno della carcassa del misuratore. Per verificare la fedeltà di registrazione è necessario l’apposito banco di controllo munito di recipiente quantificato, grazie al quale, è possibile passare da un sistema di velocità ad un controllo volumetrico.

Tuttavia un controllo abbastanza attendibile si può fare in loco applicando un misuratore di riscontro: la differenza in più o in meno tra il misuratore esistente e quello di riscontro determinerà l’indice di sballatura del contatore, cioè il suo stato di usura.

Tale differenza è quasi sempre negativa nei contatori vecchi. un controllo di taratura si fa con 100 litri d’acqua e si fa in circa mezz’ora.